Sei qui: Home | In Caso di Emergenza...

Avvisi

 


 

IN CASO DI ALLERTA TENERSI INFORMATI SUL SITO www.allertaliguria.gov.it

nella sezione DATI IN TEMPO REALE

Ordinanza n. 11 del 31 agosto 2016

NORME DA OSSERVARSI IN CASO DI ALLERTE METEO IDROGEOLOGICHE E EVENTI METEOROLOGICI INTENSI

Leggi tutto

Ordinanza n. 3 dell'8 febbraio 2017

MANUTENZIONE E PULIZIA DEGLI ALVEI E DELLE SPONDE A CARICO DEGLI UTENTI E DEI PROPRIETARI FRONTISTI PER ASSICURARE LE CONDIZIONI DI SICUREZZA DEI RIVI E COMPLUVI SUL TERRITORIO COMUNALE

Leggi tutto

 STATO DI GRAVE PERICOLOSITA' PER INCENDI BOSCHIVI  - DIVIETO ASSOLUTO DI ACCENSIONE FUOCHI - I TRASGRESSORI VERRANNO PUNITI AI SENSI DI LEGGE

 

 

Emergenza Meteo

PDF  Stampa  E-mail 

ISTRUZIONI PER LA POPOLAZIONE IN CASO DI ALLERTE METEO

Le zone più soggette ad inondazione, nel nostro Comune, sono quelle del fondovalle in frazione Vetrerie, Ponte dell’acqua e Paveto. In casi particolari (per esempio se i detriti trasportati formano una diga naturale) possono manifestarsi inondazioni anche in altre località, dove non era mai accaduto prima e dove non ci si sarebbe mai aspettato che potesse accadere.
Ho preparato questo pieghevole per dare alcune indicazioni che saranno utili, in caso di emergenza, per incrementare la sicurezza propria ed altrui con pochi semplici gesti. Con l’augurio che non serva mai a nessuno, Vi invito a leggerlo attentamente, a conservarlo a portata di mano ed a seguirne i consigli.
Il Sindaco
MICHELE MALFATTI

1. PREVENZIONE

Dato che “prevenire è meglio che curare”, è utile predisporre in casa, e tenere sempre a portata di mano in un punto noto a tutti i componenti della famiglia (compreso i bambini) alcuni semplici oggetti, che sono di fondamentale importanza per il superamento dell’emergenza, particolarmente in caso di evacuazione:
  • Le chiavi della propria casa e di una eventuale altra abitazione che può ospitarvi.
  • Se in casa ci sono dei bambini, degli anziani, degli ammalati o delle persone in terapia, i medicinali e gli strumenti necessari e un foglio con le modalità di somministrazione.
  • Kit di pronto soccorso
  • Valori (contanti, preziosi)
  • Vestiario adeguato, possibilmente composto di più capi da sovrapporre secondo necessità, non dimenticando un impermeabile o giacca a vento, nonché scarpe pesanti e eventuali stivali di gomma.
  • Fotocopia dei documenti di identità dei componenti della famiglia
  • Carta e penna – elenco dei numeri di telefono di parenti, amici e enti locali
  • Generi alimentari non deperibili e fornellino a combustibile solido (riso, pasta, minestre liofilizzate, carne in scatola, latte condensato, gallette, zucchero, sale, olio).
  • Una scorta di acqua potabile soprattutto se tra i componenti del nucleo familiare vi sono anche dei bambini e/o anziani
  • In caso di bambini in allattamento, latte in polvere e accessori necessari
  • Radio a pile (con pile di riserva) , Torcia elettrica (con pile di riserva)
  • Coltello multiuso
Ricordate!! Se manca la corrente elettrica non è possibile ricaricare le batterie del cellulare o utilizzare i computer, eccetera……

2. STATO DI ALLERTA

In caso di allerta meteo di livello 2 della Regione Liguria:
  • Prestare attenzione alle indicazioni fornite, dalla radio, dalla TV o dalle autorità, anche tramite automezzi ben identificabili (Polizia, Carabinieri, Vigili Urbani, Croce Bianca, Volontariato);
  • Non sostare su passerelle e ponti o nei pressi degli argini dei torrenti. 
  • Salvaguardare i beni collocati in locali allagabili (ATTENZIONE: solo se si è assolutamente in condizioni di massima sicurezza; quindi garantirsi sempre una via di scampo in caso di improvvise esondazioni);
  • Se si è certi di non mettere in pericolo la propria incolumità, mettere al sicuro la propria autovettura in zone non raggiungibili da potenziali allagamenti;
  • Se non si corre il rischio di allagamento, rimanere preferibilmente in casa, in fabbrica, nel locale dove ci si trova;
  • Limitare gli spostamenti, in particolare con veicoli privati, a quelli strettamente necessari;
  • Raggiungere, appena possibile, zone sopraelevate dove non possiate venir raggiunti dall’acqua.
  • Evitare l'uso dell'automobile se non in casi indispensabili, sia per evitare inutili pericoli che per non intasare le vie di comunicazione.
  • Se tuttavia vi trovate in auto, non tentate di raggiungere comunque la destinazione prevista. E’ opportuno invece trovare riparo presso lo stabile più vicino e sicuro.
  • Ricordarsi che è molto pericoloso transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d'acqua, peggio ancora sopra ponti o passerelle per vedere la piena.
  • Evitare assolutamente sottopassaggi e zone al di sotto del piano di campagna.
  • Usare il telefono (anche cellulare) solo per casi di effettiva necessità per evitare sovraccarichi delle linee telefoniche Evitare di intasare le linee telefoniche, sia fisse che cellulari, con chiamate non necessarie
  • Una volta raggiunta la zona sicura, prestare la massima attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità di protezione civile, attraverso radio, TV o automezzi ben identificabili dei soccorsi.
  • Prima di abbandonare la zona di sicurezza, accertarsi che sia dichiarato ufficialmente il cessato allarme o, almeno, che la situazione sia sotto controllo.
    Evitare assolutamente scantinati, seminterrati e locali sotto il livello del terreno circostante.
  • Evitare la confusione, fare il possibile per mantenere la calma, rassicurare coloro che sono più agitati, aiutare le persone inabili e gli anziani.
  • Se possibile, specialmente in caso di temporale in atto, staccare l'interruttore centrale dell'energia elettrica e chiudere la valvola del gas.
  • Se non esiste un reale pericolo, evitare di uscire di casa.
  • Verificare e predisporre, comunque, l’occorrente per abbandonare l’edificio in sicurezza (vedi parte 1 – prevenzione).
  • Non andare a prendere i bambini a scuola: sono al sicuro e c’è chi si occupa di loro Evitare di intasare le strade andando a prendere i propri figli a scuola: i ragazzi sono assistiti dagli insegnanti e da personale incaricato.
  • E' importante insegnare ai bambini il comportamento da adottare in caso di emergenza, come chiudere il gas o telefonare ai numeri di soccorso.

Chi abita o lavora in edifici inondabili, oltre alle indicazioni a carattere generale di cui sopra:

  • Non deve assolutamente occupare locali al piano strada o sottostanti il piano strada;
  • Deve predisporre paratie a protezione dei locali a piano strada, chiudendo le porte di cantine, di seminterrati  (ATTENZIONE: solo se si è assolutamente in condizioni di massima sicurezza; quindi garantirsi sempre una via di scampo in caso di improvvise esondazioni);
  • Deve assicurarsi che tutti gli abitanti dello stabile siano al corrente della situazione;
  • Se si abita a un piano alto, deve offrire ospitalità ai nuclei familiari che abitano ai piani sottostanti, mentre, se si risiede ai piani bassi, deve chiedere ospitalità ai vicini di sopra;
È fondamentale ricordare che la differenza tra l'allerta e l’evento in corso, può essere minima e di difficile previsione: è sufficiente che la pioggia si concentri in una zona ristretta per dar luogo a fenomeni improvvisi di esondazione.

VADEMECUM

Comune di Mignanego     Centralino 010.7720.381
Vigili Urbani 010.77.20.381 int. 27
Ufficio Tecnico 010.77.20.381 int. 28 e 29
Servizi Sociali  010.77.20.381 int. 33
Vigili del Fuoco    Soccorso Pubblico  115
Distaccamento Bolzaneto  010.74.53.513
Distaccamento Busalla  010.96.43.323
Sanità Soccorso Pubblico  118
Polizia di Stato  Soccorso Pubblico 113
Carabinieri   Soccorso Pubblico  112
Stazione di Mignanego  010.77.20.167

 
 
 



 


 
Torna su
Torna indietro